Il valore economico degli intangibili

“In un mondo che è cambiato radicalmente diventa fondamentale comprendere cosa faccia al giorno d’oggi la differenza sui mercati. Credo che gli intangibili’ – valori legati tra l’altro alla capacità relazionale degli imprenditori –  siano determinanti per la competitività aziendale. Altrimenti non si spiegherebbe l’andamento diametralmente opposto di imprese che lavorano nei medesimi settori e con gli stessi strumenti. Sono dunque spesso e volentieri gli intangibili, ancorché difficilmente misurabili, a fare la differenza!”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ quanto ha rimarcato il presidente di Confindustria Udine, Adriano Luci, aprendo questo pomeriggio a palazzo Torriani l’ workshop sul tema: “Il valore economico degli intangibili – mappare e rendicontare cultura, competenze e valori d’impresa” promosso dagli industriali friulani in collaborazione con l’associazione Animaimpresa. Gli asset intangibili in azienda sono costituiti da tutte quelle variabili di carattere non contabile, e quindi non rappresentate attualmente nei bilanci, capaci però di creare nel tempo valore per l’impresa e che possono essere suddivise nelle tre grandi categorie del capitale umano – cioè l’insieme di conoscenze e di relazioni legate alla personalità di chi lavora nell’azienda -; il capitale strutturale – cioè l’insieme di procedure e regole, scritte e non, che permettono all’azienda di funzionare – e il capitale relazionale, cioè l’immagine dell’azienda percepita dal mondo esterno, azionisti, clienti, fornitori, dipendenti, istituzioni, organi di informazione.

Il workshop – come ha sottolineato Francesco Marangon, professore ordinario di Economia Ambientale presso il Dipartimento di  Scienze Economiche e Statistiche dell’Università di Udine – ha costituito l’occasione per approfondire questa tematica e per capirne l’importanza all’interno del Reporting Integrato, l’innovativa metodologia di rendicontazione che consente di fornire informazioni sulla strategia di una organizzazione, il suo sistema di governance e le performance fornendo una precisa rappresentazione delle modalità con le quali viene creato valore. E’ stato inoltre presentato un modello innovativo per la classificazione e lo  sviluppo del capitale intangibile in azienda.

Per Fabrizio Cattelan, vice-presidente di Animaimpresa e CEO di Cda srl di Talmassons (azienda che già adotta pratiche che valorizzano il sistema degli intangibili), “da imprenditori proiettati all’innovazione può risultare utile questo approfondimento e confronto promosso da Confindustria Udine e Animaimpresa. Parlare di intangibili significa anche dare un’anima, magari poco classificabile e non catalogabile, alla parte invisibile dell’impresa. Eppure è un ‘intimo aziendale’ che è bene che un imprenditore sappia far emergere”.

Sono seguiti quindi gli interventi di: Fabrizio Amadei del Centro Studio BilanciaRSI; Raffaele Trivellato, ceo di Despar Nordest, che nella sua azienda ha già attivato la Rendicontazione Integrata, e  Stefano Miglietta, presidente di Studioform, che ha presentato un recente studio, supportato da verifiche fatte con numerose aziende, oltre che da una tesi universitaria, concretizzatosi in un “metodo” per il riconoscimento e mappatura degli intangibili aziendali.

Alla conclusione del workshop è stato distribuito il libro “Report integrato. Rendicontazione Integrata per una Strategia Sostenibile”, edito in Italia a cura di BilanciaRSI Centro Studi per la sostenibilità e la responsabilità sociale d’impresa in Italia e in Europa. Il volume è risultato fresco vincitore del PROSE AWARD come miglior libro di Affari, Finanza e Management.

Scarica il programma

Slide interventi

Filippo Amadei – Intangibles e Reporting Integrato Il framework dell’IIRC

Raffaele Trivellato – Il bilancio integrato nel Gruppo Despar

Stefano Miglietta – Mappare e far emergere i punti di forza e di debolezza nella valorizzazione dell’intangibile

Rassegna stampa

Messaggero Veneto – 20 novembre 2012

Il Quotidiano del FVG – 21 novembre 2012

Messaggero Veneto – Punto Economia 26 novembre 2012

4 risposte a Il valore economico degli intangibili

  1. […] Clicca qui per approfondire e per scaricare le slide degli interventi […]

  2. […] pochi giorni dalla realizzazione del workshop sul tema “Il valore economico degli intangibili” organizzato da animaimpresa in collaborazione con Confindustria Udine, l’IIRC – […]

  3. […] pochi giorni dalla realizzazione del workshop sul tema “Il valore economico degli intangibili” organizzato da animaimpresa in collaborazione con Confindustria Udine, l’IIRC – […]

  4. […] Clicca qui per approfondire e per scaricare le slide degli interventi […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: