7 passi per diventare un brand sostenibile

Come è possibile trasformare un marchio in un leader sostenibile e socialmente responsabile?  In un articolo pubblicato su www.bilanciarsi.it , Simon Mainwaring propone un percorso evolutivo che implica per l’azienda 7 passi. Ognuno è definito dal suo unico stile di leadership, visione di brand, dedizione ai social media e livello dei propri stakeholder:

  1. Interesse aziendale non sostenibile: questo stadio è quello in cui versa la maggior parte delle organizzazioni oggi. Donano fondi alle attività filantropiche o praticano qualche tipo di marketing sociale ma, in gran parte definiscono il proprio successo in termini di ritorni monetari per gli azionisti.
  2. Coinvolgimento auto-diretto: un numero crescente di organizzazioni si sta muovendo verso questa direzione, e riconosce cha cambiare il proprio profilo di responsabilità sociale può portare a dei benefici. Ma la maggior parte degli sforzi è ancora legata alla gestione dell’immagine agli occhi del pubblico.
  3. Riflessione dei manager C-suite: in questo stadio, i leader aziendali cominciano a riflettere sulla loro visione per il marchio. Pochi però si impegneranno in una proposta per il futuro dell’azienda che sia basata sul raggiungimento di obiettivi di responsabilità sociale più elevati.
  4. Il consumatore contro l’egoismo delle aziende: in questa dimensione, l’azienda comincia ad impegnarsi in modo autentico verso un comportamento socialmente responsabile. Nonostante ciò, l’azienda ancora non riesce a rendere gli sforzi verso i consumatori consistenti.
  5. Riforma auto-diretta: in questa dimensione,  l’azienda apporta dei cambiamenti significativi come il cambiamento dei propri fornitori, l’imposizione di standard etici severi e assumendo nuovi leader per riformulare la propria visione. Per la maggior parte, questi cambiamenti non sono visti dal pubblico.
  6. Brand leader: in questa dimensione, l’azienda abbraccia la necessità di condividere la governance del proprio marchio con i consumatori. Riconosce la necessità di essere trasparente, responsabile e autentica.I dipendenti giudicano l’azienda come un ottimo posto in cui lavorare, gli stakeholder le attribuiscono voti alti in quanto impresa responsabile e i consumatori la giudicano una guida per gli impatti sociali positivi, parlando del marchio nei loro blog, tweets e nei social network.
  7. Marchio Visionario: in questa dimensione finale, il marchio è rispettato per avere una visione forte e di lungo periodo di un mondo migliore che cerca di rendere accessibile a tutti. Mantiene un dialogo regolare con i suoi consumatori, che vogliono co-creare la storia del marchio, e sono fan leali del marchio e ne fanno aumentare i profitti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: